domenica 30 settembre 2012

Pasta di Zucchero

Ormai si parla sempre più di torte e decorazioni in pasta di zucchero. Ho ancora alcune idee da proporvi e per velocizzare senza appesantire i post ho pensato a postare qui in questo link la ricetta della preparazione ed i trucchetti per la pasta di zucchero così che in ogni ricetta dove la utilizzerò farò riferimento a questa pagina. Man mano che scoprirò e proverò altri suggerimenti modificherò questo post! ;)

In attesa di altre tortine.... :P


Ingredienti:
500 gr di zucchero a velo
50 gr di glucosio
5 gr di gelatina in fogli
60 ml acqua
colorante alimentare (facoltativo)

Preparazione:
Setacciate lo zucchero a velo in una terrina.
Tagliate in piccoli pezzi e mettete a mollo nei 60 ml di acqua la gelatina in fogli per 10 minuti. Al termine strizzate e trasferite in un pentolino con il glucosio e tenete sul fuoco dolcissimo per pochi attimi giusto il tempo che si sciolga il tutto, ma non fate bollire altrimenti butterete tutto perchè non sarà più ideale per la preparazione.

Versate a filo sullo zucchero a velo e cominciate pian piano a impastare, non abbiate timore, all'inizio sembrerà non legarsi mai, farete fatica, ma a poco a poco legherà e vi sembrerà anche si dover buttare tutto e penserete di non saperla gestire perchè dura e collosa come attack :D ma andate per gradi e con tanta pazienza, se necessario, versate pochissima acqua a temperatura ambiente...poche gocce alla volta.
Formate un panetto. Ecco qui la vostra pasta di zucchero bianchissima e candida.

Se preferite coloratela con il vostro colorante, in gel o in polvere. Quest’ultimo dovrà essere diluito in pochissima acqua. Quella in gel colora prima, ma comunque dovrete metterci olio di gomito per un colore omogeneo e vivace. Quindi coloratela e lavorate fino a raggiungere il colore desiderato.

Ora potete conservare il panetto avvolto in una pellicola e chiuderlo in una scatola di latta (quella per i biscotti è ottima).

Al momento dell’utilizzo se la trovate molto dura, completamente non lavorabile e difficile da gestire mettete nel microonde, io non avendolo non so che modalità e tempo quindi accendo il forno per 5 minuti al max poi lo spengo e a forno spento metto in una teglia il panetto un po’ schiacciato se riuscite. Toglietelo appena si ammorbidisce un po’ e lavoratelo, risulterà un po’ appiccicaticcio o appena “sudato” :D anziché seccarlo ulteriormente con altro zucchero a velo, potrete spolverizzare e stendere la pasta con dell’amido di mais (detta anche maizena). Stendetela con il matterello di pochi millimetri ad esempio 3 perchè risulterà stucchevole ma potete fare come preferite, avendo cura di spolverizzarla perchè si attaccherà.


RICORDATE CHE:
- la pasta di zucchero teme l’aria,
- avvolgetela sempre nella pellicola la parte che avanza e che non dovrete utilizzare,
- dura un paio di mesi conservata nella pellicola da cucina,
- per stenderla spolverarla con amido di mais per non seccarla ulteriormente,
- se quella avanzata al prossimo utilizzo risultasse dura e non lavorabile, mettete nel microonde o a forno spento precedentemente acceso, per qualche minuto.

4 commenti:

  1. Quanto vorremmo imparare! Non sembra così difficile :-)

    RispondiElimina
  2. Perfetta brava!! Mi sono unita ai tuoi lettori ciao Eleonora

    RispondiElimina
  3. alcuni mettono il burro perchè dicono che rimane più lucida, io ho timore di farla! riuscirò?!

    RispondiElimina
  4. @i5mondi: vero alcuni la mettono. Posso dirti che ho fatto una prova anch'io in una torta con pasta di zucchero rosa che pubblicherò prossimamente e devo dire che viene bella, ma non so se è stato l'effetto del burro anche xk se ne mette davvero pochissimo..diciamo che è anche ottimo solo per lavorare il panetto già formato, ungendosi le mani e manipolando giusto il tempo di ammorbidirla.. Seguimi alla prossima ricetta, accennerò sicuramente qualcosa ;)

    Grazie a tutti per avermi seguito :)

    RispondiElimina

Il vostro commento mi renderà felice!
Se ti piace il mio blog, seguimi! Registrati tra i "follower me" ;)